Qualità delle Acque

ai sensi del D.Lgs. 2 febbraio 2001 n° 31, le acque destinate al consumo umano devono essere salubri e pulite, pertanto ne definisce i parametri (chimici, fisici e microbiologici) da analizzare e i relativi valori di parametro per il monitoraggio e le relative misure di vigilanza;


la disciplina degli scarichi delle acque reflue domestiche ed industriali costituisce una delle componenti principali della normativa per la tutela delle acque dall'inquinamento ed è regolamentata dalla parte terza del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152 "Norme in materia ambientale";

Le norme sanitarie attribuiscono all’Azienda Sanitaria Locale e all’ Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Lazio, ognuno per le proprie competenze, il compito del controllo dell'approvvigionamento idrico, delle opere di acquedotto e dell'acqua ad uso potabile e degli scarichi dell’acqua utilizzata per consumo umano.


ASL Latina

www.asl.latina.it

ARPA Lazio

www.arpalazio.net

Acqualatina Spa

  • Il Gestore del Servizio Idrico Integrato fornisce la risorsa idrica all’utenza con le caratteristiche qualitative dell’acqua potabile previste dalla norma e restituisce all’ambiente le acque reflue trattate. Provvede con monitoraggio interno alla verifica della qualità dell’acqua potabile e dei reflui trattati dagli impianti di depurazione.
http://www.acqualatina.it

Istituto Superiore di Sanità

  • L’Istituto Superiore di Sanità esplica attività di valutazione controllo e di ricerca nell'ambito della qualità delle acque interne, su una articolazione in differenti campi di azione.
http://www.iss.it